Roma, 20/07/2024
Roma, 20/07/2024

Auto elettriche, Volkswagen firma una joint venture con Rivian Automotive

11

La joint venture tra Volkswagen (VOWG) e Rivian Automotive, Inc. (RIVN) riaccende l’interesse per le azioni di RIVN.

Volkswagen investe fino a 5 miliardi di dollari nel produttore statunitense di veicoli elettrici (EV), Rivian.

Volkswagen e’ sempre piu’ proiettata verso lo sviluppo di veicoli software-defined (SDV), caratterizzati da avanzate capacita’ di guida autonoma e interconnettività, con l’obiettivo di consolidare la propria posizione nel mercato sia degli EV che degli SDV.

Nella ricerca di soluzioni che le consentano di raggiungere gli obiettivi industriali strategici che si pone, Volkswagen, dopo le partnership con X-Peng, Saic e Horizon Robotics, sigla l’accordo con la statunitense Rivian Automotive, specializzata nella produzione di veicoli elettrici.

Volkswagen investe 5 miliardi di dollari

Volkswagen ha, inizialmente, pianificato un investimento di 1 miliardo di dollari nel corso dell’anno fiscale 2024 per acquistare un prestito obbligazionario da convertire in azioni Rivian, una volta ottenute tutte le autorizzazioni.

Un altro miliardo di dollari servira’ per costituire la joint venture, a controllo e proprietà paritetica.

Tra il 2025 e il 2026 saranno acquistati titoli Rivian per 2 miliardi di dollari. Il rimanente importo verra’ iniettato nella JV attraverso un versamento e un prestito disponibile non prima del 2026.

Rivian, il valore delle azioni in salita

A seguito dell’annuncio della partnership con Volkswagen il valore delle azioni di Rivian è aumentato fino al 58% nel mercato after hours di Wall Street e viaggia in rialzo del 38% nel pre-market. Da inizio anno, però, il titolo ha accumulato un ribasso del 49%.

La società statunitense, in passato una delle rivali più credibili di Tesla, versa in condizioni finanziarie difficili.

Rivian ha chiuso gli ultimi due anni fiscali con perdite rispettivamente superiori a 1,4 e 1,5 miliardi di dollari.

A marzo 2024, Rivian ha rinviato il progetto di costruzione di un nuovo impianto di produzione in Georgia, per far fronte alle gravi perdite, pari a circa 39.000 dollari per veicolo nell’ultimo trimestre.

Perche’ Volkswagen ha scelto Rivian

Volkswagen è legato al contributo dato da Rivian in materia di hardware e piattaforma software integrata, che costituiranno la base per il futuro sviluppo di software-defined vehicle nell’ambito della nuova società.

La piattaforma software del marchio californiano è caratterizzata da una configurazione dei microprocessori a bordo veicolo, definiti a “zona”, in grado di ridurre notevolmente la necessità di chip semiconduttori.

L’agenzia di stampa britannica Reuters sottolinea che l’accordo tra le due società è solo l’ultima di una serie di attivita’ finanziare iniziate nel settembre 2022, quando l’allora CEO Herbert Diess ha lasciato il posto a Oliver Blume.

Un cambiamento al vertice, in Volkswagen, è stato il risultato delle difficoltà di passare dal motore a combustione al motore elettrico, un settore in cui sono richieste molteplici competenze.

Cariad, fondata nel 2020, avrebbe sviluppato soluzioni ad hoc e si voleva porre come principale competitor di Tesla.

Cariad doveva essere in grado di creare internamente una piattaforma software e trasformare Volkswagen in una tech company.

Solo nel 2023 Cariad ha creato perdite per 2,5 miliardi di euro e causato un ritardo di almeno due anni sullo sviluppo di modelli fondamentali come la Porsche Macan elettrica.

Da qui la necessita’ di alleanze.

La nuova joint venture

Il nuovo CEO di Volkswagen sta cercando di velocizzare il processo attingendo a produttori nati con l’obiettivo di sviluppare esclusivamente veicoli elettrici come la società statunitense Rivian, guidata da RJ Scaringe, o con societa’ cinesi.

Rivian concederà in licenza la sua proprietà intellettuale esistente alla joint venture e il suv R2 sarà il primo veicolo a utilizzare il nuovo software.

Seguiranno i veicoli del Gruppo VW, compresi i marchi Audi, Porsche, Lamborghini e Bentley, senza contare che si vuole integrare l’architettura Rivian con la futura piattaforma tedesca SSP attesa nel 2028.

L’accordo con Rivian permette, inoltre, di occupare un posto in prima fila per quel che riguarda i pick-up elettrici venduti negli USA.

Rivian vende l’R1T, mentre Volkswagen non ha modelli in grado di sfidare Tesla Cybertruck.

Altri articoli: Auto elettriche cinesi a basso prezzo, gli Stati Uniti corrono ai ripari con la sicurezza nazionale

Mobilita’ elettrica, Europei favorevoli all’acquisto di una EV

Related Posts