Roma, 17/06/2024
Roma, 17/06/2024

Un motore a kerosene per andare 9 volte più veloce del suono

11

Nove volte la velocità del suono. Questo l’obiettivo che dei ricercatori della Chinese Academy of Sciences puntano a far raggiungere ad un velivolo grazie ad un sistema di propulsione ipersonica. Il tutto mediante un motore a kerosene con una forma un po’ particolare

L’obiettivo è una velocità Mach = 9, ovvero di nove volte la velocità del suono: il mach è un’unità di misura – corrispondente a 345 m/s, o 1225 km/h, in condizioni di temperatura e pressione dell’aria normali – che si usa in aerodinamica e aeronautica. Considerando che la maggior parte dei jet arrivano a toccare una velocità Mach = 2, questa impresa può essere davvero impressionante.

Un’esplosione controllata: dentro il motore ipersonico cinese

Il progetto è questo: il kerosene viene inserito in un canale a forma di anello, per poi essere innescato dando origine ad un’esplosione controllata. Con questa detonazione, il velivolo viene spinto in avanti dalle onde d’urto ed il processo continua a ripetersi in quest’ordine fino allo spegnimento.

Si tratta del sistema inventato da un team di ricercatori cinesi, che hanno pensato di creare un motore ipersonico che utilizzi una piccola protuberanza sulla superficie di ingresso dell’aria per rendere più semplice l’esplosione del kerosene.

Il test lungo il tunnel ipersonico più largo al mondo

La tecnologia è stata testata per la prima volta a terra nel tunnel ipersonico JF-12, conosciuto per essere il più largo al mondo con i suoi 3 metri e mezzo di diametro. Si tratta di un posto dove è possibile svolgere test di volo ipersonico simulando le condizioni tra le 5 e 9 volte la velocità del suono.

Il kerosene, nel caso di questo test di tipo RP-3, si differenzia dall’idrogeno per la sua maggiore lentezza nel bruciare. In questa occasione, però, potrebbe rivelarsi una valida alternativa anche nel contesto dei voli ipersonici proprio grazie alla particolare conformazione del motore pensata dai ricercatori. Solitamente, invece, sarebbe necessario creare una camera per il carburante dieci volte più grande rispetto a quelle per l’idrogeno, un dato che non può essere nemmeno considerato per velivoli che viaggiano a velocità di questo tipo.

Perché abbiamo bisogno di velocità così elevate?

Il contesto dei motori ipersonici sta diventando sempre più interessante per la ricerca internazionale. Queste velocità possono rivelarsi molto utili per spostare merci e per viaggi particolarmente importanti.

Allo stesso tempo, gli stati che oggi si interessano a finanziare questi studi sono interessati a queste tecnologie perché possono essere usate in diversi ambiti. Tra questi quello dei missili. Ma non solo: si stanno già studiando modi per creare voli passeggeri che vadano a velocità ben superiori rispetto a quelle del suono.

Related Posts