Roma, 25/06/2024
Roma, 25/06/2024

Un casco smart che sostiene il tuo viaggio in moto

11

Abbiamo la tecnologia fa parte delle nostre vite e della mobilità: dalle automobili con l’assistente vocale basato su IA fino ad arrivare ai mezzi pubblici automatizzati. E se ormai esistono anche gli occhiali intelligenti, oggi il casco diventa un supporto alla guida utile e divertente

Visiera con navigatore, connettività bluetooth, audio e telecamera HD. Sembra che il primo casco “smart” mai entrato in commercio sia pronto per stupire: si chiama Forcite MK1S ed è qualcosa di futuristico.

Come nasce il casco smart e l’idea di un artista italiano

Tutto nasce da un incidente in moto vissuto da Alfred Boyadgis, l’imprenditore che ha fondato l’australiana Forcite, che ha spiegato: “Da allora ho voluto creare un prodotto che aumentasse la sicurezza dei motociclisti e riducesse il numero di incidenti. Così il mio casco, grazie alle informazioni fornite dai centauri stessi, permette di prevedere i pericoli potenziali lungo il percorso”. Dati che vengono poi elaborati anche con il supporto di tecnologie di intelligenza artificiale molto apprezzate dagli investitori.

Dopo 6 anni di sviluppo e 10 milioni di dollari in investimenti, il suo sogno si è avverato. Ed è fin da subito stato pensato per l’Italia, dove oggi c’è la sede europea della società. D’altronde, dei 18 milioni di veicoli a due ruote in Europa ben 7 sono solo nel Bel Paese. Se consideriamo anche gli scooter diventano 40 milioni. Un mercato enorme e che è sicuramente molto interessante per chi vuole creare un prodotto così innovativo.

L’edizione limitata Drudi Performance (Forcite)

Ed è proprio un artista romagnolo, Aldo Drudi, ad aver disegnato un’edizione limitata a 400 esemplari del MK1S, che vuole celebrare la tecnologia presente nel prodotto. Gli impulsi di colore e la grafite incrociata rappresentano il flusso di informazioni visibile al pilota che indossa questo casco.

Le caratteristiche della protezione del casco

Con una calotta in fibra di carbonio molto avanzata, un’imbottitura confortevole e traspirante in grado di adattarsi bene alla forma della testa ed una visiera antiappannante con sistema Pinlock Max Vision 120, già solo come casco è sicuramente molto funzionale. Il peso non è poi particolarmente impegnativo: si parla di 1,5 kg, e chi lo ha indossato l’ha descritto come particolarmente leggero. A questo, però, si aggiunge una grande tecnologia di supporto al conducente della moto che ha tutte le carte in regola per cambiare definitivamente la vita dei centauri.

Partendo dalla action cam, che non dovrà essere acquistata separatamente come avviene di solito: è infatti integrata ed ha una risoluzione HD 1080P e un sensore Sony IMX di derivazione militare. La ripresa è il punto di vista del guidatore, il che rende perfetta questa videocamera per chi ama fare vlog mentre è in viaggio. Gli altoparlanti rimovibili da 40 mm di Harman Kardon con doppio microfono, inoltre, sono adatti sia per ascoltare musica che per ascoltare l’assistente e il navigatore.

Un controller triangolare sul manubrio permette di gestire manualmente videocamera, volume, musica e chiamate. Il sistema, che funziona tramite un’applicazione, permette ai motociclisti di essere avvisati velocemente del pericolo attraverso segnali acustici e messaggi led visibili attraverso la vista periferica (e dunque meno disturbanti per chi è alla guida).

Le informazioni vanno dalle indicazioni per la navigazione alla presenza di ghiaccio, terreno scosceso e macchie d’olio, passando da autovelox e variazioni nel meteo pericolose per chi è alla guida.

L’assistenza clienti intelligente

Molto smart anche il servizio di assistenza pensato appositamente da Forcite, che promette a chi acquista questo prodotto un completo supporto in caso di incidente o caduta accidentale. Questo vuol dire che, riportando il casco rotto, tutti i componenti ancora funzionanti verranno recuperati e quelli danneggiati verranno sostituiti gratuitamente.

A mancare al casco, secondo alcuni clienti, è soltanto la possibilità di collegamento a caschi analoghi per chi viaggia in compagnia e vuole parlare senza problemi con i compagni di viaggio.

Related Posts