Roma, 25/02/2024
Roma, 25/02/2024

Enel X, un impianto di riciclo batterie in Italia con MIDAC

11

Insieme a MIDAC, Enel X contribuirà allo sviluppo di una filiera europea circolare realizzando un impianto di riciclo di batterie al litio. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto europeo “European Battery Innovation”

Quello delle batterie è un mercato in crescita molto rapida: saranno necessarie soluzioni che mantengano viva la possibilità di soddisfare la crescente domanda di veicoli elettrici (che, anche a febbraio, ha registrato un +54,7% di veicoli elettrici a batteria e un +33,9% di full hybrid). Il riciclo di più parti possibili delle batterie utilizzate in questi veicoli sono una componente fondamentale di queste soluzioni e descrive un mercato europeo che, come abbiamo già riportato, è stimato a 6 miliardi di euro.

In Europa, infatti, si stima un volume complessivo di batterie al litio da riciclare di circa 200.000 tonnellate al 2030. E dovremo farci trovare, anche in Italia, pronti.

Il progetto IPCEI

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto Europeo IPCEI (Important Project of Common European Interest) per l’innovazione nell’ambito delle batterie, che vede la partecipazione congiunta di altre aziende ed enti di ricerca italiani (tra cui Enea) ed europei.

Il suo obiettivo è quello di contribuire allo sviluppo di una filiera europea delle batterie al litio che sia sostenibile e circolare. Il progetto, quindi, contribuirà a rendere sempre più sostenibile la transizione energetica mirando a chiudere la catena del valore della batteria al litio con un progetto che copre il second life, il riciclo e la produzione di celle e pacchi batterie innovativi.

Per Enel X, business line globale del Gruppo Enel specializzatanello sviluppo di soluzioni innovative a supporto della transizione energetica, si tratta del terzo progetto IPCEI sulle batterie: questo segue altri due, avviati rispettivamente nel 2020 e nel 2021, per promuovere lo sviluppo della tecnologia Digital Twin e di altre tecnologie altamente innovative e sostenibili per le batterie agli ioni di litio allo scopo di estenderne la durata, ridurne i tempi di ricarica, renderle più sicure e più rispettose dell’ambiente.

Il nuovo impianto di riciclo di batterie al litio: Enel X e MIDAC

Con questo progetto, Enel X e MIDAC, azienda che vanta anni di esperienza in sistemi di accumulo per il settore automotive, stazionario e della trazione industriale, hanno avviato le attività di ricerca e sviluppo per realizzare in Italia il primo grande impianto di riciclo delle batterie al litio per veicoli elettrici, sistemi industriali e sistemi stazionari.

Secondo Francesco Venturini, Responsabile di Enel X, “Questo progetto permetterà di creare nuovi mercati e nuove opportunità di crescita per le aziende, coniugando efficienza, sostenibilità e innovazione e facilitando l’Europa nel raggiungimento di un obiettivo di cruciale importanza, come una maggiore indipendenza di approvvigionamento delle materie prime. Siamo orgogliosi di essere partner di questo sfidante e strategico progetto finalizzato a creare una filiera europea delle batterie”.

Stiamo sviluppando ed investendo in processi di riciclo innovativi per sostenere la filiera italiana ed europea delle batterie al litio e poter fornire il nostro contributo alla transizione energetica” commenta Filippo Girardi, Presidente di MIDAC. “Partiremo dal riciclo per arrivare alle celle, i nostri impianti sorgeranno in Italia per rafforzare la presenza Italiana nel comparto delle batterie e creare posti di lavoro e sviluppo in tutto il territorio nazionale”.

Le due aziende svolgeranno attività di ricerca e sviluppo per la realizzazione dell’impianto, sviluppando un modello virtuoso circolare che consentirà di trasformare pacchi batteria esausti in materie prime da impiegare per realizzare nuove celle, limitando l’estrazione di minerali e riducendo così i costi e gli impatti ambientali del processo. Entrambe opereranno nel proprio ambito di competenza: Enel X si occuperà dello sviluppo delle migliori tecnologie per lo smontaggio automatico delle batterie al litio ed il loro processo di riciclo; MIDAC curerà l’intero processo di riciclo al litio, inizialmente in una dimensione in scala pilota, e successivamente in un impianto industriale con una capacità di almeno 10.000 tonnellate all’anno.

Related Posts