Roma, 14/04/2024
Roma, 14/04/2024

Connettività per auto: sempre più apprezzata soprattutto da chi sceglie elettrico

11connettività per auto

Quella che fino a poco tempo fa era una chicca apprezzata soltanto dai più smanettoni oggi è la realtà sempre più scelta dai conducenti di tutto il mondo. La connettività per auto piace ai clienti, ma con qualche appunto per i produttori

Un mercato in crescita che promette di raggiungere tra i 250 e i 400 miliardi in valore annuale incrementale entro il 2030 per gli operatori di tutto l’ecosistema della mobilità. Si tratta di quello dei servizi di connessione e intrattenimento all’interno dei veicoli, secondo quanto riporta un sondaggio della società di consulenza McKinsey.

Chi sceglie i servizi di connessione e la delusione per il mercato attuale

Metà dei proprietari di auto vorrebbero soluzioni per la connettività e offerte digitali per il proprio veicolo in futuro. Si tratta del 47% di chi vuole comprare un’automobile tradizionale e il 69% di coloro che desiderano un EV.

Al momento, però, quanto offerto dalle compagnie automobilistiche non è particolarmente apprezzato dagli utenti. Solo il 17% dei consumatori sono soddisfatti con quanto hanno testato sui propri mezzi.

La preferenza per la connessione con app già conosciute

Coloro che hanno risposto al sondaggio paragonano i servizi proprietari già presenti sulle auto con quelli presenti sugli smartphone di oggi. Quasi la metà non acquisterebbe un veicolo senza Apple CarPlay e Android Auto, e l’85% li preferiscono a quelli del produttore. Inoltre, il 45% dei proprietari che li hanno già li usano regolarmente, mentre un altro 40% li impiega in modo periodico.

I servizi di connettività per auto preferiti dagli utenti

Sistemi intelligenti per riconoscere i parcheggi, hot-spot Wi-Fi dentro il veicolo e pagamento direttamente in auto sono solo alcuni dei servizi di connettività preferiti dai proprietari di auto. Il 30% apprezza particolarmente le funzioni di connettività personalizzate, come gli assistenti personali. C’è grande interesse anche per i sistemi di predizione della manutenzione.

Per quanto riguarda invece i servizi di intrattenimento, finora attraggono pochi. Il crescente fenomeno dei veicoli autonomi (e tutti i problemi annessi e connessi) e delle auto elettriche promette però di far salire questo numero. Aumenterà infatti il tempo di inattività che le persone passano sui propri mezzi che si guidano da soli e si ricaricano alla colonnina.

Flessibilità al posto del pagamento unico

La maggior parte dei proprietari preferisce accedere in modo flessibile alle funzioni di connettività. Solo meno di un terzo, invece, vuole pagare una tariffa unica all’acquisto del mezzo. Tra chi acquista i veicoli elettrici, il 43% preferisce un abbonamento (mensile per il 24%, annuale per il restante 19%). L’80% vuole scegliere i servizi di connettività prima o al momento della consegna del veicolo.

Tra gli acquirenti di EV, il 40% sceglierebbe prodotti assicurativi per i quali la tariffa assicurativa dipende dai modelli di guida.

Questione privacy nella connettività per auto

Gli intervistati, pur apprezzando la connessione del veicolo alla rete, hanno comunque mostrato preoccupazione per la questione privacy. Meno del 20% si sono detti disposti a fornire i propri dati, ma chi acquista EV è due volte più disposto a condividerli.

I consumatori sono più propensi a fidarsi della gestione delle proprie informazioni personali del proprio produttore. Uno su tre sarebbe più propenso a condividere i propri dati se ci fossero processi di scelta semplici e immediati. In ogni caso, le imprese devono ancora molto migliorare il modo in cui usano, soprattutto mentre emergono nuove opportunità per monetizzarli.  

Il 54% degli acquirenti cinesi cambierebbe marchio per migliore connettività

In Cina la connettività è quattro volte più importante nel processo di acquisto rispetto ad altri mercati automobilistici leader. Il 54% degli acquirenti cinesi è disposto a cambiare marca di auto per una migliore esperienza digitale, cosa che farebbero soltanto il 40% in Germania e Stati Uniti.

I consumatori cinesi hanno aperto la strada all’adozione dei servizi digitali e le loro aspettative in materia di connettività potrebbero influenzare il futuro della connettività per auto.

Related Posts