Roma, 01/03/2024
Roma, 01/03/2024

Il Viceroy, incrocio elettrico tra aliante e idrovolante pensato per i viaggi costieri

11

La start-up americana Regent ha presentato a grandezza naturale il suo Viceroy, sorta di idrovolante totalmente elettrico che può volare a pelo sull’acqua e promette prestazioni, comfort, autonomia e silenziosità notevoli

L’immaginifico mondo dei prototipi elettrici non conosce limiti e ridisegna una realtà consolidata come gli idrovolanti: è il caso di Regent, una ambiziosa (non potrebbe essere altrimenti) start-up di Rhode Island che si propone di rivoluzionare i trasporti tra le città costiere, rendendoli sostenibili ed abbattendo i costi.

Le caratteristiche dell’idrovolante elettrico Viceroy

Il suo cavallo di battaglia è l’aliante elettrico Viceroy, idrovolante che può ospitare sino a 12 passeggeri (più due dell’equipaggio) ed è lungo 17,5 metri, con un’altezza di 4,7 metri ed un’apertura alare pari a quasi 20 metri. Per ora parliamo di un prototipo presentato con un modello in scala reale nell’impianto della start-up a North Kingstown, in attesa che entro quest’anno si inizi con le prove in mare, ma che come afferma la stessa società può già godere di oltre 500 ordini.

Il più recente design del seaglider presentato dall’azienda (Regent)

Il Viceroy opera in via esclusiva sull’acqua solcandola in tre modalità: scafo, aliscafo o direttamente volo con effetto suolo, a pelo sull’acqua. In pratica, un incrocio tra idrovolante ed eVTOL. Come abbiamo detto il mezzo è totalmente elettrico, con un’autonomia di 160 miglia nautiche (siamo sui 300 km, ma con le batterie di nuova generazione si potrebbe salire sopra le 400 miglia nautiche, ovvero oltre 700 km) e una velocità di crociera di 160 nodi (300 km/h).

Il carico utile in configurazione cargo è di 1.600 kg, mentre dalla stessa Regent assicurano che il loro idrovolante sia più silenzioso di 30 decibel rispetto ad un normale aereo o elicottero. L’aliante è dotato di otto motori elettrici, scafo a V, sistemi di sicurezza avanzati per evitare ostacoli o la fauna marina.

Già partiti gli ordini dell’idrovolante in tutto il mondo

Come dicevamo sono già partiti gli ordini, a partire dalla Southern Airways Mokulele Airlines, compagnia che opera nelle isole hawaiane e che sarà la prima che potrà sfruttare i Viceroy per trasportare passeggeri paganti. Tra gli altri operatori interessanti, anche la tedesca FRS, la francese Brittany Ferries, l’americana Mesa Airlines e la neozelandese Ocean Flyer.

Il prossimo passo sarà quello di costruire nell’area della sede di Rhode Island un impianto di produzione da ben 55.000 m2, vicino ad una baia dove poter testare i propri alianti anche in condizioni probanti, tra vento ed onde oceaniche e persino eventuali tempeste, in modo da migliore le caratteristiche di sicurezza dei Viceroy. Si stima una entrata in servizio effettiva entro il 2025. Ecco il video del primo volo dell’idrovolante dello scorso anno.

Immagine di Copertina: Regent

Related Posts