Roma, 21/02/2024
Roma, 21/02/2024

GAC Group apre a Milano e svela la Barchetta, elettrica dal design minimalista ed unico

11

Il nuovo studio di design del gruppo cinese ha aperto a Milano e ha dato origine al prototipo di una nuova concept car: una cabrio sportiva elettrica dall’estetica minimalista. Si chiama Barchetta

GAC Group, ovvero Guangzhou Automobile Industry, come suggerisce il nome è un gruppo automobilistico cinese con sede a Canton che di recente ha fatto parlare di sé per il fallimento della joint venture siglata nel 2009 con l’allora FCA; nel frattempo, Stellantis ha dichiarato chiusa la collaborazione nonché la produzione di veicoli in terra cinese (ci si concentrerà invece sull’importazione).

Un hub europeo a Milano

Nel frattempo GAC ha aperto comunque uno studio di design a Milano, per la precisione un R&D Center europeo situato in via Tortona 16, in un edificio a Porta Genova che un tempo ospitava anche lo studio del fotografo Giovani Gastel e dove potranno lavorare 25 professionisti, sia italiani che dal resto del mondo, suddivisi tra designer, stilisti, addetti al virtual modeling. È il terzo hub che il colosso cinese apre dopo quelli di Shanghai e Los Angeles nel 2018, con l’obiettivo di sviluppare modelli e concept da proporre in futuro anche sui nostri mercati.

Stéphane Janin, design director di GAC Advanced Design Milano, ha rivelato che ogni anno verranno realizzati dallo studio progetti innovativi, in particolare durante la Settimana del Design.

Il nuovo progetto: la Barchetta

Uno di questi è la Barchetta, un prototipo che omaggia sia nel nome che nel layout il nostro Paese e le nostre vetture scoperte, specialmente i modelli anni Ottanta.

Esposta in maniera permanente all’ingresso dell’hub, l’auto elettrica a due posti si distingue per un design minimalista particolare ed elegante, con un pianale in carbonio integrante una batteria ultrapiatta, come quelle degli smartphone, ed una notevole carrozzeria color vinaccia in alluminio realizzata in un unico pezzo e dai volumi molto compatti, senza parabrezza e con le ruote scoperte.

Gli specchietti retrovisori, i sedili poggiatesta (realizzati con materiali di plastica riciclata) e il cockpit con display e con volante a guida senza fili, o drive-by-wire, sono tutti a scomparsa, azionati in maniera elettrica e con scorrimento sotto la scocca, rendendo la Barchetta una vettura dal design pulito, piatto ed affusolato.

Immagine del concept design della Barchetta di proprietà di GAC R&D Europe.

Related Posts