Roma, 15/04/2024
Roma, 15/04/2024

Anche Volkswagen investe in Cina: 700 milioni di dollari per il mercato delle auto elettriche

11

Il Gruppo Volkswagen lancia un piano di investimento in Cina acquisendo parte delle azioni della casa automobilistica Xpeng. Gli obiettivi dell’accordo da 700 milioni di dollari

La Cina sta mettendo pressione alle case automobilistiche europee, americane e giapponesi sul terreno delle auto elettriche, forte di una certa lungimiranza nelle scelte, partite in primis dal governo centrale, che hanno portato il gigante asiatico negli ultimi decenni a scommettere su questa mobilità.

Volkswagen approda in Cina nel mercato delle auto elettriche

Ma come si dice, se non puoi sconfiggerli fatteli amici. E così il Gruppo Volkswagen ha rotto gli indugi e, dopo la notizia dell’accordo tra la controllata Audi e SAIC Motors di cui abbiamo parlato giusto qualche giorno fa, VW ha ufficializzato una collaborazione con il marchio Xpeng.

La casa automobilistica cinese, nata nel 2014, sarà utile per aprire a Volkswagen le opportunità del mercato asiatico relativo alle EV. Il marchio tedesco, in buona sostanza, ha deciso di non subire passivamente la concorrenza della Cina in questo settore, bensì scendere direttamente in campo per conquistare nuovi clienti e nuovi mercati in un Paese, come il Dragone, dove le auto elettriche stanno conoscendo una notevole popolarità. Tra l’altro, mettendo una seria pressione ai mercati esteri anche in termini di volumi di export (ne sa qualcosa il Giappone).

Volkswagen acquisisce il 5% di Xpeng

Andando più nel dettaglio, Volkswagen intende scalare una parte di Xpeng acquisendo il 4,99% delle sue azioni, con un investimento pari a circa 700 milioni di dollari e quindi un aumento di capitale. Il marchio tedesco, inoltre, assumerà un ruolo di osservatore all’interno del consiglio di amministrazione della casa cinese.

Si attende ora la chiusura dell’accordo (nel frattempo c’è stato il nulla osta da parte del consiglio di vigilanza del gruppo tedesco). Quindi, il piano in concreto sarà quello di produrre due nuovi modelli di EV come frutto della collaborazione, riporta la Handelsblatt. Queste auto elettriche, di dimensioni medie, saranno lanciate nel 2026, ma solo in Cina. Le vetture sfrutteranno la piattaforma modulare MEB sviluppata da Volkswagen per le EV.

Per quanto riguarda invece l’accordo di Audi con SAIC, il marchio dei quattro anelli sfrutterà l’occasione per entrare nel segmento premium delle auto elettriche in cui ad oggi è assente in Cina.

Related Posts