Roma, 18/06/2024
Roma, 18/06/2024

Auto a energia solare: a breve in Europa e USA

11

Ecco i modelli di veicoli elettrici a energia solare che le aziende si preparano a portare in Europa e Stati Uniti. Il loro motto? Efficienza e innovazione come necessità

Un modo di pensare che deriva dal bisogno di pensare alla macchina come a qualcosa di aerodinamico ed efficiente a livello energetico, così da poterla sfruttare al meglio senza avere un impatto ambientale eccessivo oppure optare per batterie sempre più pesanti e costose.

Le aziende impegnate nei veicoli elettrici solari

Sono Motors in Germania, Lightyear in Olanda, Aptera Motors in California. Sono questi i nomi delle imprese che si stanno impegnando per creare dei veicoli che uniscano al concetto di veicolo elettrico (e, dunque, di una batteria ricaricabile in modo “tradizionale”) quello di energia solare. In poche parole, si tratta di mezzi che grazie ai propri pannelli solari integrati riescono a spostarsi tra i 24 e i 72 chilometri in più al giorno a seconda di quanta energia solare viene assorbita.

È ideale per i pendolari”, spiega Laurin Hahn, co-fondatore di Sono Motors. “Questa macchina ti dà più di 9000 km in più all’anno gratis”. Il modello Sono Sion, la prima auto familiare tedesca di questo tipo, entrerà nei mercati europei a metà del 2023, con un prezzo di partenza di 24mila euro. La batteria della macchina, che può essere normalmente caricata agli stalli, ha un’autonomia di più di 300 km.

Sono Sion, cinque posti e 465 moduli fotovoltaici a mezza cella all’esterno (Sono Motors)

Già entro la fine di quest’anno, invece, si potrà vedere per strada la Lightyear 0, la prima auto olandese a ricarica solare. Con 600 km di autonomia e tra i 30 e i 72 di ricarica solare, l’automobile olandese punta molto sull’aerodinamica. Il suo costo iniziale sarà di 240mila euro. Quando arriverà la Lightyear 2 nel 2025, però, il prezzo scenderà fino a 29mila.

Lightyear 0, con un’autonomia elettrica di oltre 600 km e solare di altri 30-70 km (Lightyear)

Ancora nella logica dell’aerodinamicità e dell’efficienza c’è l’americana Aptera Motors, che ha pensato a una sorta di triciclo a motore dall’aspetto quasi fantascientifico e decisamente leggero. Tant’è che la sua versione premium prevede un’autonomia di 1600 chilometri. “Quando pensi all’aerodinamicità del tuo veicolo, finisci per pensare a qualcosa di drasticamente diverso da tutto ciò che si muove per strada – ha spiegato il CEO di Aptera Chris AnthonyIl nostro veicolo somiglia più a un uccello o un pesce che a qualsiasi altro mezzo”. Con i suoi due posti e diverse fasce di prezzo a seconda delle caratteristiche, Aptera avrà un costo tra i 25mila e i 46mila euro.

I veicoli elettrici a energia solare (sEV) di Aptera saranno anche un po’ italiani (Aptera Motors)

L’importanza dell’efficienza energetica

Al centro di tutti questi mezzi c’è una certa attenzione per l’efficienza energetica. Questo perché i costi delle batterie al litio sono aumentati, ma non solo. “I produttori di auto hanno scelto un approccio pigro nella produzione di auto elettriche: se vogliono più autonomia, mettono una batteria più grossa“, ha spiegato il CEO di Lightyear, Lex Hoefsloot, “E sempre più produttori hanno capito che le batterie più grandi rimarranno sempre molto costose con il passare del tempo. Quindi l’efficienza è il modo per migliorare in autonomia senza spendere troppo”.

Con il tempo anche le tecnologie solari miglioreranno. Già adesso, ad esempio, si parla di vetro solare, che permette di catturare l’energia del sole anche attraverso le finestre. Ad oggi, i produttori di auto a energia solare continuano a lavorare per migliorare sempre più i propri modelli.

Related Posts