Roma, 18/06/2024
Roma, 18/06/2024

Crescono le esportazioni di auto elettriche cinesi. Il futuro è questo

11auto elettriche cinesi crescono esportazioni

Secondo la China Passenger Car Association (CPCA) le esportazioni di auto elettriche cinesi hanno superato quelle del Giappone

Il 2023 è stato sicuramente un anno di svolta per il mondo delle automobili, in particolare per i veicoli elettrici. E lo è a maggior ragione perché le esportazioni mondiali hanno riservato sorprese mese dopo mese. Tra i protagonisti, il mercato cinese.

Una crescita del 62% che ha stupito tutti

Secondo quanto riportato dalla CPCA, infatti, le esportazioni di auto cinesi sono cresciute del 62%, raggiungendo il numero record di 3,83 milioni di veicoli in 11 mesi (contro i 3,5 milioni giapponesi). Se si considerano i dati relativi al totale delle unità per l’intero anno si parla di 5,26 milioni per la Cina e 4,3 per il Giappone.

Sono tutti dati che potrebbero stupire chi non conosce le ultime novità del mondo dell’automotive, ma che in realtà forniscono un chiaro esempio di quanto le vendite di veicoli elettrici possano trainare un cambiamento nei ritmi di crescita del mercato (oltre che nelle abitudini delle persone). L’impennata nelle esportazioni cinesi, infatti, è in buona parte dovuta al gran numero di imprese che si occupano solo di elettrico nel Paese e che riescono a fare grande concorrenza alle aziende del resto del mondo, Tesla inclusa (che, infatti, è stata superata per vendite di EV da BYD).

Il futuro delle esportazioni di EV

La Cina è il più grande mercato automobilistico del mondo. Le vendite di veicoli sono aumentate del 5,3% lo scorso anno. L’anno scorso le vendite di veicoli a batteria sono aumentate del 20,8%, mentre per quelli ibridi si parla addirittura del 82,5%. Buona parte delle vendite di auto elettriche cinesi, però, sono state interne. Questo anche perché alcuni governi sono preoccupati per la concorrenza ‘sleale’ della Cina, i cui EV costano molto meno anche grazie a un gran numero di sussidi statali.

Anche per questo la Commissione Europea ha cominciato un’indagine sul tema. L’amministrazione Biden, invece, sta considerando la possibilità di aumentare le tasse per i veicoli elettrici importati in USA dalla Cina.

Si prevede anche un aumento della concorrenza, considerando la scelta di Xiaomi – che finora si è occupata di smartphone – di ‘tuffarsi’ in questo settore presentando il suo primo veicolo elettrico.

Related Posts