Roma, 01/03/2024
Roma, 01/03/2024

Suzuki e SkyDrive lavorano ad un nuovo taxi volante eVTOL

11

Ecco i primi frutti della collaborazione la start-up specializzata in eVTOL SkyDrive e Suzuki: un taxi volante che dovrebbe fare il debutto nel 2025 durante l’Expo di Osaka

I grandi costruttori sono sempre più interessati al mondo degli eVTOL, gli aerei elettrici a decollo ed atterraggio verticale che potrebbero rivoluzionare la mobilità urbana ed interurbana. Questo vale per i marchi automobilistici: pensiamo al Gruppo Stellantis che ha collaborato con Archer, società che ha creato il Midnight. Oppure Suzuki, che invece ha adocchiato un’altra start-up con sede a Tokyo, SkyDrive.

I dettagli e le caratteristiche dell’eVTOL

Le due realtà dallo scorso anno avevano stretto una collaborazione per lo sviluppo della mobilità aerea avanzata in ambito urbano. In altre parole, per la creazione, lo sviluppo e la vendita di eVTOL, segnatamente taxi volanti a corto raggio. Il tutto anche con la partecipazione della casa di Hamamatsu in termini di investimenti diretti sul progetto di SkyDrive.

Ora conosciamo ulteriori dettagli di questa partnership. Anzitutto, l’eVTOL con raro sforzo immaginifico si chiamerà come la start-up che lo ha sviluppato, ovvero SKYDRIVE (dovrebbe essere scritto così). Si tratta di un velivolo da due passeggeri più pilota, dalle dimensioni di 13 m x 13 m x 3 m e dal peso al decollo di circa 1.400 kg. L’eVTOL, come mostrato nel suo ultimo aggiornamento al Paris Air Show in questi giorni, monta 12 rotori e può coprire rotte aeree di circa 15 km (si prevede comunque un raddoppio dell’autonomia entro il 2029). La velocità massima è di 100 km/h.

Quando dovrebbe entrare in servizio l’eVTOL di SkyDrive

La produzione dovrebbe entrare a regime dall’inizio del 2024 presso l’impianto Suzuki Motor Corporation di Shizuoka. Il cronoprogramma prevede poi l’entrata in servizio all’Expo 2025 che si terrà ad Osaka. Prima ovviamente serviranno le certificazioni necessarie, ivi compresa quella della Federal Aviation Administration per poter utilizzare lo SKYDRIVE anche negli USA. Infine, se tutto va come stabilito, nel 2026 inizierà la produzione in serie.

Immagine di Copertina: SkyDrive

Related Posts