Roma, 20/07/2024
Roma, 20/07/2024

Jeff Bezos, Blue Origin lancia il primo turista spaziale in Nigeria

11

SERA, impresa spaziale americana, e’ pronta a far volare sei persone nello spazio su un prossimo volo Blue Origin New Shepard, societa’ di esplorazione spaziale di Jeff Bezos. Come base di lancio e’ stata scelta la Nigeria

La Space Exploration & Research Agency (SERA) e l’Agenzia nazionale per la ricerca e lo sviluppo spaziale (NASRDA) hanno annunciato una partnership rivoluzionaria per inviare un cittadino nigeriano, il primo della storia del Paese, nello spazio.

Questa collaborazione segna una pietra miliare significativa nel percorso di esplorazione spaziale della Nigeria e apre nuove opportunità per la ricerca scientifica e il progresso tecnologico.

“Fino ad ora, lo spazio è stato un dominio esclusivo, con oltre l’80% di tutti gli astronauti fino ad oggi provenienti da soli tre paesi. La Nigeria ha una ricca storia di innovazione scientifica e tecnologica e siamo onorati di collaborare con la NASRDA per estendere questa eredità nello spazio e creare nuove opportunità per gli esploratori spaziali nigeriani”, ha affermato Joshua Skurla, co-fondatore di SERA.

Matthew Adepoju, direttore generale della NASRDA, ha parlato della partnership dichiarando: “Questa partnership è una testimonianza della crescente importanza della Nigeria nella comunità spaziale globale. È un passo verso la realizzazione del nostro obiettivo di mettere l’uomo nello spazio come affermato nella nostra politica e programma spaziale nazionale, e siamo entusiasti di lavorare con SERA e Blue Origin per fornire questa opportunità irripetibile per un nigeriano di viaggiare nello spazio e contribuire al progresso scientifico e tecnologico della nostra nazione.

Phil Joyce, Senior Vice President del programma New Shepard di Blue Origin, ha fatto eco: “Questo programma esemplifica il nostro impegno a rendere lo spazio accessibile a tutti. Siamo orgogliosi di supportare SERA e NASRDA nei loro sforzi per inviare il primo nigeriano nello spazio e ispirare la prossima generazione di esploratori spaziali”.

Space Exploration and Research Agency (SERA) si e’ gia’ cimentata in attivita’ volte a far volare persone provenienti da Paesi con poca o inesistente impronta spaziale.

Questa iniziativa finanziata privatamente, infatti, dimostra l’impegno di SERA a rendere lo spazio accessibile a tutti e a promuovere la collaborazione internazionale nell’esplorazione spaziale.

La collaborazione SERA-NASRDA si basa sul precedente successo di SERA nell’invio da parte di Victor Hespanha, un ingegnere civile brasiliano, nello spazio nel 2022, dimostrando il potere trasformativo di un ecosistema spaziale inclusivo e accessibile.

La prossima sfidante missione in Nigeria

La prossima sfidante missione di SERA sara’ proprio far volare nello spazio sei persone su un volo Blue Origin New Shepard, di Jeff Bezos. Un posto e’ garantito per un nigeriano.

SERA ha scelto la Nigeria per la sua prossima missione perché è “una Nazione spaziale emergente”, determinata in cio’ che vuole realizzare.

La società ha firmato un accordo di partnership con l’Agenzia nazionale per la ricerca e lo sviluppo spaziale della Nigeria per amplificare l’opportunità e collaborare a esperimenti scientifici che saranno eseguiti dall’equipaggio durante la missione nello spazio.

La NASRDA è stata fondata nel 1999 per superare nuove frontiere attraverso l’esplorazione e lo sfruttamento dello spazio.

Il suo obiettivo principale è quello di perseguire lo sviluppo e l’applicazione della scienza e della tecnologia incentrate sullo spazio per il beneficio socio-economico della Nazione.

Dal lancio del primo satellite, Nigeria Sat-1 nel 2003, la Nigeria ha lanciato altri cinque satelliti e ha fatto progressi volti allo sviluppo tecnologico nell’esplorazione spaziale.

Il Ministro dell’Innovazione e della Scienza nigeriano, Uche Godfrey Nnaji, ha affermato che inviare le persone nello spazio non è un’aspirazione casuale, ma un “grande obiettivo”.

Ha, poi, aggiunto: “Siamo lieti di vedere questa partnership concretizzarsi. Il volo spaziale umano non è solo un’aspirazione del nostro paese, ma un obiettivo importante della politica e del programma spaziale della Nigeria, che è stato approvato dal Consiglio esecutivo federale nel 2001. Attuare tutti i piani nazionali è un punto cardinale dell’Agenda di Renewed Hope. Questa partnership fornisce un modo per raggiungere la nostra aspirazione di lunga data come Nazione”.

Gli obiettivi della Nigeria includono lo sviluppo di capacità autoctone focalizzate sulla tecnologia satellitare e l’utilizzo della tecnologia spaziale per lo sviluppo sostenibile, oltre a essere coinvolti nel volo spaziale umano.

Le premesse sono ottime per un sempre piu’ forte coinvolgimento, in una nuova era spaziale, delle economie emergenti, che stanno presentando piani ambiziosi, ma concreti.

Il popolo nigeriano decidera’ chi fara’ parte della missione

Un processo di voto pubblico online selezionerà il candidato nigeriano per la missione nello spazio.

Qualsiasi residente adulto sano, con abilità di lingua inglese di base, può essere nominato per la missione.

I voti saranno verificati utilizzando un sistema blockchain per garantire un processo di selezione equo e trasparente.

Un nigeriano, quindi, potra’ presto arrivare nello spazio per la prima volta in assoluto nella storia della sua Nazione, tramite la società aerospaziale Blue Origin di Jeff Bezos.

Mathew Adepoju, direttore generale dell’Agenzia nazionale per la ricerca e lo sviluppo spaziale (NASRDA), ha elogiato la Nigeria, dichiarando, “Non molte nazioni in Africa sognano di avere un programma spaziale, ma ad oggi, la NASRDA è l’unica agenzia spaziale in Africa le cui attività coprono l’intero spazio”.

Chi e’ Blue Origin

Blue Origin è una società privata dedicata a voli spaziali, fondata Jeff Bezos nel 2000.

Blue Origin non ha attirato molto l’attenzione del pubblico fino al 2006, quando Bezos ha effettuato una serie di acquisti di terreni in Texas.

Secondo il Wall Street Journal, questi acquisti sono stati effettuati utilizzando nomi di famosi esploratori come “James Cook L.P.”, “Jolliet Holdings”, “Coronado Ventures” e “Cabot Enterprises”.

Blue Origin ha ricevuto due round di finanziamenti dalla NASA: 3,7 milioni di dollari nel 2010 per il primo round del Commercial Crew Program e 22 milioni di dollari per il secondo round nel 2011.

Blue Origin utilizza New Shepard per lanciare i turisti spaziali per brevi voli e mira anche a lanciare persone e carichi utili per orbitare, utilizzando un nuovo razzo, ancora in fase di sviluppo, chiamato New Glenn. La prima missione con equipaggio di Blue Origin, New Shepard è avvenuta il 20 luglio 2021.

Blue Origin non ha rivelato quanto costano i voli per il turismo spaziale ed è conosciuta nel settore spaziale per essere restia a rilasciare molte informazioni sui suoi voli e sugli obiettivi, a differenza di aziende come SpaceX e Virgin Galactic.

Altri articoli: Il rivoluzionario motore a reazione ibrido della NASA. Ridurrà il consumo di carburante e l’inquinamento

SpinLaunch, il lanciatore di satelliti che usa un braccio rotante e non i carburanti

Related Posts