Roma, 15/04/2024
Roma, 15/04/2024

CES 2023: presentata la SQUAD, prima city car ad energia solare

11

Ecco la prima minicar alimentata da energia solare, ideale anche per la condivisione e con un prezzo abbastanza contenuto: anche la SQUAD sarà al CES di Las Vegas

AL CES 2023, fiera dell’innovazione che anche quest’anno ha rinnovato il proprio appuntamento in quel di Las Vegas, la start-up olandese Squad Mobility si è presentata con la prima city car alimentata ad energia solare.

Come funziona la SQUAD ad energia solare e le prestazioni

Annunciata lo scorso anno, la vettura chiamata SQUAD è il primo mezzo di questo genere pensato per la città (una minicar da guidare anche senza patente, per intendersi) che non necessita di benzina, diesel e, salvo determinate condizioni, neppure alimentazione elettrica plug-in. Basta la luce solare, che ricarica un pacco batteria agli ioni di litio intercambiabile da 1,6 kWh.

Costata tre anni di sviluppo, la SQUAD consente un’autonomia di 100 km, che salgono di altri 20 grazie ai pannelli solari installati sul tetto e che consentono quindi la ricarica durante la marcia, dettaglio non indifferente. La velocità massima tocca i 45 km/h, come previsto da questa tipologia di agili veicoli.

In caso di clima nuvoloso, esiste comunque la possibilità di collegare la SQUAD ad una ricarica elettrica. La vettura ha inoltre l’obiettivo di diventare un mezzo adatto alla mobilità condivisa, quindi è stato studiato anche per usi intensivi e continuativi.

Sul versante della sicurezza, l’azienda ha provveduto con una dotazione di un solido roll-bar (la cella di sicurezza che protegge conducenti e passeggeri), cintura di sicurezza a tre punti ed una struttura adatta a sopportare urti nella zona anteriore e posteriore. Inoltre le portiere laterali possono essere rimosse in caso di giornata ariosa e soleggiata.

Quando verrà lanciata la SQUAD ed il prezzo

Robert Hoevers, che assieme a Chris Klok ha fondato nel 2019 Squad Mobility, ha commentato: “Stiamo assistendo a un enorme interesse da parte degli Stati Uniti, in particolare da parte di mercati come piattaforme di condivisione, comunità chiuse, campus, località balneari, turismo, terreni aziendali, hotel e resort, parchi di divertimento e servizi urbani”.

Si attende quest’anno la produzione, con il lancio previsto nel 2024 prima nei Paesi Bassi e poi in tutta Europa: il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 6250 euro.

Related Posts