Roma, 18/06/2024
Roma, 18/06/2024

Lamborghini svela la sua nuova era elettrica: ecco la Lanzador che ha incantato il web

11

Lamborghini svela il suo primo prototipo 100% elettrico, la Lanzador. La supercar rientra nel programma del marchio bolognese che rivoluzionerà la produzione, riducendo le emissioni e con nuovi modelli elettrici

Dall’11 al 20 agosto si è svolta la Monterey Car Week, evento che oltre all’esibizione di auto d’epoca sulla pista di Laguna Seca per il Rolex Monterey Motorsports Reunion, l’esposizione di supercar e il Concorso d’Eleganza di Peeble Beach, è stata l’occasione per svelare un nuovo progetto di Lamborghini.

Lamborghini Lanzador, verso la “Direzione Cor Tauri” 100% elettrica

La casa di Sant’Agata Bolognese infatti ha presentato la Lanzador. Si tratta di una concept car che anticipa quello che sarà il IV modello che debutterà nel 2028. Parliamo della prima vettura del marchio 100% elettrica, annunciata nel 2021 all’interno del programma Direzione Cor Tauri. A sua volta, quest’ultima riguarda la transizione definita “epocale” verso la mobilità a zero emissioni di CO2, con il piano di abbattimento delle stesse del 50% già a partire dal 2025. Una svolta che accumuna Lamborghini ad altre case automobilistiche, sempre più propense a produrre vetture solo elettriche.

La Cor Tauri è una stella luminosa appartenente alla costellazione del Toro (dove si trova la più splendente, la supergigante arancione Aldebaran): un nome evocativo ed immaginifico per lanciare un programma ambizioso su cui verranno investiti ben 1,5 miliardi in quattro anni. Una somma imponente, e che intanto inizia a mostrare i propri frutti.

Un nuovo segmento: l’Ultra GT

E qui arriviamo alla Lanzador. “Con questo concept stiamo inaugurando un nuovo segmento di auto: l’Ultra GT”, ha spiegato l’amministratore delegato di Automobili Lamborghini, Stephan Winkelmann, al secondo mandato da fine 2020 e fautore del nuovo corso del marchio. “L’Ultra GT offrirà ai clienti una nuova e ineguagliabile esperienza di guida, tipicamente Lamborghini, grazie a tecnologie all’avanguardia”.

Nel dettaglio, il prototipo prevede due motori elettrici, ciascuno su un asse. In questo modo la vettura presenta una trazione integrale, oltre ad una potenza che, fanno sapere da Sant’Agata, “supera il megawatt”. Non si conoscono dettagli più precisi in merito, per ora.

L’esperienza di guida personalizzabile della Lamborghini Lanzador

Non solo però potenza elettrica. L’esperienza di guida infatti si potrà personalizzare, con la regolazione dei sistemi di controllo durante la guida grazie ai comandi presenti sul volante sportivo. Non mancherà poi il sistema di controllo della dinamica di guida LDVI (Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata), anche questo un modo per personalizzare l’esperienza in base alle proprie esigenze di guida.

Già visto sulla Huracan Evo, questo sistema supervisiona ogni singolo aspetto del comportamento dell’auto, in modo da poter venire incontro alle abitudini di guida. L’unità di elaborazione centrale integra dei sistemi dinamici e di assetto, in modo da anticipare le esigenze e le intenzioni di chi guida la vettura con l’analisi dei dati in tempo reale. Dati che provengono ad esempio dalla marcia inserita, dalla modalità di guida selezionata, sino alle pressioni sui pedali e sul volante.

La Lanzador inoltre integra l’Active Aerodynamics, che massimizza l’efficienza aerodinamica nelle diverse modalità di guida. Una tecnologia basata su sistemi aerodinamici attivi che sono posizionati sia nella parte anteriore che in quella posteriore dell’auto. “Grazie a questa tecnologia – spiegano da Lamborghini -, la concept car può regolare il flusso d’aria in modo puntuale, aumentando l’autonomia nella modalità Urban e migliorando il carico aerodinamico nella modalità Performance”.

E ancora, la Lanzador è studiata per adattarsi ad ogni tipo di fondo “grazie all’assale posteriore sterzante e alle sospensioni pneumatiche”. Durante il viaggio il conducente può inoltre modificare le impostazioni relative in maniera rapida grazie ai comandi al volante.

Gl interni ecosostenibili e l’aspetto della Lamborghini Lanzador

Massima cura poi per gli interni, che si rifanno all’approccio Feel like a pilot. Ciò significa enfasi sull’ergonomia per tutti gli occupanti del veicolo, un pannello di controllo “leggero e sottile” e grande attenzione ai materiali. Questi ultimi sono sostenibili, come la schiuma dei sedili sportivi realizzata con una stampa 3D da fibre riciclate. O l’utilizzo di materie come la lana merino ed il carbonio rigenerato.

Infine, l’aspetto della Lanzador l’avvicina più ad una GT (con il proprio asse rialzato dal suolo) che ad un crossover. Una sorta di incrocio tra un Suv avveniristico e la Sesto Elemento.

Winkelmann ha aggiunto: “Con la Lanzador guardiamo al nostro futuro senza dimenticare il nostro DNA. Le prime coupé Lamborghini con motore anteriore erano Gran Turismo sportive ed eleganti, adatte all’uso quotidiano (2+2 posti). Il prototipo per il nostro quarto modello di produzione sfrutta la nostra filosofia di supersportività combinata con nuove tecnologie coraggiose e un design coraggioso, adattandosi perfettamente alla nostra Direzione Cor Tauri”.

Immagine di Copertina: Lamborghini

Related Posts