Roma, 18/07/2024
Roma, 18/07/2024

Italdesign presenta Climb-E, un nuovo ed ambizioso modo di intendere la mobilità

11

Italdesign svela il progetto del Climb-E, un modulo che rivoluziona la mobilità urbana e di prossimità proponendo un nuovo modo di spostarsi da casa sino alla destinazione prescelta, e non solo

Italdesign è una delle realtà presenti al CES 2023 di Las Vegas, ed in occasione della fiera della tecnologia di largo consumo ha presentato l’innovativo progetto di mobilità alternativa Climb-E.

Come viene rivoluzionato il concetto di spostamento urbano con il Climb-E

Non parliamo semplicemente di un veicolo che si muove sulle strade (ovviamente a zero emissioni), bensì di un modulo che da casa, letteralmente, porta i propri occupanti verso la destinazione desiderata.

Simile a prima vista ad una cabina di una funivia, il Climb-E realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino e la compagnia tedesca specializzata in produzione di scale mobili ed ascensori Schindler è un modulo pensato per la condivisione ed alternativo al trasporto sia pubblico che privato, cercando una via di mezzo tra entrambi: la piattaforma si può integrare infatti con gli edifici (opportunamente progettati, ça va sans dire), muovendosi anche in verticale come se fosse un ascensore per raggiungere gli appartamenti privati, accogliendo sino a quattro persone nella versione prototipo presentata al CES. Dalla propria abitazione il Climb-E si sposta così in strada, sino alla destinazione scelta, per poi rendersi disponibile per altri utenti.

Gli altri usi del Climb-E

Un mezzo quindi condiviso e a guida autonoma, molto ambizioso poiché, al di là della tecnologia, richiede anche degli investimenti in termini di rigenerazione urbana. Ma dall’azienda fanno sapere che si può ridefinire il design per renderlo armonico anche con edifici storici; il problema sarà integrare la tecnologia.

Un sistema che Italdesign ha studiato anche per altri usi, come il trasporto di merci, ma non solo, grazie alla flessibilità degli allestimenti interni: può diventare uno studio medico o anche dentistico per assistenza a domicilio, un magazzino mobile, una sala riunioni, un locale per divertimento e così via. Il tutto tramite app specifica che consentirà l’uso on demand e la prenotazione dei servizi di trasporto e via dicendo.

Schindler darà il suo apporto nel sistema di montacarichi per gli spostamenti dei moduli Climb-E in verticale, superando anche le barriere architettoniche. A tal proposito, Italdesign ha depositato la richiesta di brevetto in merito al sistema di ancoraggio del modulo alla piattaforma mobile. Inoltre, il veicolo potrà essere caricato su altri mezzi di trasporto a lungo raggio, come ad esempio i treni.

Le specifiche tecniche del Climb-E

Insomma, un mix tra una piattaforma intelligente, un modulo per servizi ed un veicolo a guida autonoma a zero emissioni. Un progetto della società di Moncalieri del Gruppo Volkswagen, che festeggia il suo 55esimo anniversario, e che può contare su un’autonomia dichiarata che supera i 320 km. Il Climb-E inoltre è dotato di un motore per ruota ed una potenza globale di 80 kW, per raggiungere una velocità massima di 120 km/h.

Di seguito il video del concept reso pubblico dall’azienda:

Immagine di copertina: concept Italdesign (CLIMB-E URBAN DESIGN STUDIO 03)

Related Posts