Roma, 21/02/2024
Roma, 21/02/2024

Fondi sharing mobility anche per Emilia-Romagna, Campania e Abruzzo

11fondi sharing mobility

Altre tre regioni hanno pubblicato i propri avvisi pubblici per finanziare la mobilità condivisa attraverso i fondi del Decreto interministeriale 417 del 28/12/2022

Dopo Calabria e Toscana anche Abruzzo, Campania ed Emilia-Romagna presentano i propri bandi per finanziare con i fondi sharing mobility la sperimentazione e la promozione di questa modalità di trasporto nei contesti urbani.

Quali saranno i fondi utilizzati

Se l’Emilia-Romagna secondo il 6° Rapporto sulla Sharing mobility è ben messa quando si parla di mezzi in condivisione (sono presenti in tutti i capoluoghi), in Campania e Abruzzo c’è ancora molto da fare. Grazie ai 15 milioni di euro l’anno (2022, 2023 e 2024) previsti dal Decreto Interministeriale n. 417 del 28/12/2022 questo potrà cambiare.

La Campania, come avevamo già raccontato, è una delle regioni che riceveranno più fondi, con i suoi quasi 1,7 milioni l’anno. Saranno invece 1,12 milioni quelli destinati all’Emilia-Romagna. L’Abruzzo, invece, ne riceverà quasi 410mila.

I bandi appena pubblicati

Saranno supportati economicamente progetti di integrazione del traporto pubblico locale con servizi di mobilità in condivisione, così da creare un sistema di effettiva intermodalità dei trasporti. Le proposte per ricevere i fondi sharing mobility dovranno essere “prevalentemente ad alimentazione elettrica o muscolare, complementari ai servizi di trasporto pubblico locale e ragionale”.

Potranno essere inoltre finanziati servizi complementari a quelli di trasporto pubblico locale su gomma/ferro o via mare e scontistiche e agevolazioni di vario genere.

Gli attori che potranno presentare i progetti sono operatori economici già affidatari di concessioni o appalti per la gestione dei servizi di trasporto pubblico regionale e/o locale che devono accordarsi con “uno o più fornitori di servizi di sharing mobility selezionati con modalità aperte e non discriminatorie”.

Ulteriori informazioni possono essere trovate sull’avviso della Regione Abruzzo, quello per la Campania e quello per l’Emilia-Romagna. Le domande possono essere presentate entro il 28 giugno per l’Abruzzo, il 19 giugno per la Campania e il 13 giugno 2023 per l’Emilia.

Per la documentazione completa rimandiamo al sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Related Posts